Il cacciatore, la regina di ghiaccio, la sorella cattiva che non si vede e Biancaneve che non c’è

Nella tradizione orale che ne accompagnava la nascita e la diffusione, favole, miti e leggende erano patrimonio di tutti. Chiunque poteva raccontarli, adattarli a una nuova situazione e persino aggiungerne un pezzettino. Talvolta, qualcuno aveva l’idea di fissarli su carta, … Continua a leggere Il cacciatore, la regina di ghiaccio, la sorella cattiva che non si vede e Biancaneve che non c’è

Diffidate dei fantasmi che non fanno paura

Bisogna accettare il paradosso. Quello che è alla base del 99,9% dei film horror che ci propinano da anni. Bisogna accettare quel paradosso per cui la protagonista stenta ad accorgersi che qualcosa non va quando sua figlia di tre mesi comincia a parlare in aramaico, il sangue che cola dalle pareti viene scambiato per un problema delle tubature, e la famiglia che vive in una casa infestata non pensa minimamente ad andarsene anche se la notte cominci a levitare a dieci metri sopra il tetto. Fatta propria la convinzione che il paradosso c’è, e nessuno lo scalzerà di lì, puoi … Continua a leggere Diffidate dei fantasmi che non fanno paura

Pitch (Im)Perfect

Siccome il mio amico Giuseppe dice che do voti troppo alti, e che così facendo perdo di credibilità, avevo intenzione di cercare un film di scarso valore, per mostrargli che non sono sempre di animo buono come crede. Poi mi sono trovato tra le mani questo film uscito un paio di anni fa, Pitch Perfect, che da noi è diventato Voices, e che in verità credevo si trattasse di una simpatica commedia. Quindi mi metto a vederlo, pensando che Giuseppe avrebbe dovuto aspettare ancora un po’ prima di trovare una recensione negativa. Anche perché stiamo parlando di una commedia con … Continua a leggere Pitch (Im)Perfect

Napoletani a Milano

Un gruppo consistente di napoletani viene costretto a sloggiare dalle quattro baracche fatiscenti in cui vivono, alla periferia della città, poiché l’intera area è stata acquistata da una società milanese che ha intenzione di demolire tutto e piazzarvi una sua fabbrica. Per una fortuita, ma fortunata evenienza, si ritroveranno ad andare in massa in quel di Milano, dove troveranno lavoro e ospitalità. Napoletani a Milano, del 1953, è una bella vagonata di stereotipi, partendo dalle due città di Milano e Napoli con il loro carico di immagini tipizzate, la prima abitata da gente calcolatrice e dedita soltanto al lavoro, la … Continua a leggere Napoletani a Milano

Amici di letto

Qualcuno mi aveva consigliato di vedere Amici di letto, “è divertentissimo”, dicevano. Non ricordo chi fosse il messaggero, ma il messaggio sì. Per un motivo o per un altro, fino ad ora non ero riuscito a vederlo, e adesso posso dire che non è vero. Forse è passabile se lo si guarda in compagnia di amici, ma di certo non è esilarante. Mi chiedo se non sia colpa mia, che tendo ad essere un tantino severo anche con le commedie quando potrei smetterla di pensare e farmi soltanto quattro risate. Ma che devo dirvi, non ci riesco. È cominciato tutto troppo … Continua a leggere Amici di letto

Via dall’incubo e il talento di Jennifer Lopez

Forse non tutti lo sanno, ma Jennifer Lopez, quella J.Lo tanto popolare per via delle sue canzoni, ha cominciato col cinema prima di darsi anche al canto, e parallelamente ai successi musicali ha continuato a incrementare pure la sua filmografia. Il perché, per il sottoscritto, rimane alquanto un mistero, visto che negli anni non è migliorata granché, ed ha ricevuto più critiche che elogi. Il fatto che sia una delle cantanti a cui sono più affezionato e che negli anni mi abbia regalato dei bei momenti con i suoi motivetti R&B, mi impedisce di detestarla. Anzi, provo per lei una … Continua a leggere Via dall’incubo e il talento di Jennifer Lopez

Big (Shocking) Wedding

Siccome il film si apre con Diane Keaton, il primo pensiero è andato a lei. Meno male che lavora ancora, mi son detto, perché sono molte le attrici che, alla sua età, sono sparite dalla circolazione. Peccato però che le arrivino solo proposte indecenti, perché con un talento così è alquanto sprecata in commedie del genere. Big Wedding è una commedia che decisamente non funziona. Almeno per tre motivi: È decisamente sottotono. Ha un ritmo moscissimo, tanto che nella prima parte non succede quasi niente. Anzi, a giudicare dall’impostazione sembra quasi un dramma familiare, solo che non è un film … Continua a leggere Big (Shocking) Wedding