Colpa delle stelle è la nuova scommessa dell’autunno

Sapete già su quale film scommettere per il prossimo autunno? No? Beh, stando a quanto si dice in giro potreste tranquillamente puntare su Colpa delle stelle.

Si tratta della pellicola ispirata all’omonimo romanzo del 2012 di John Green, in patria già best seller che è riuscito a consolidare la fama dello scrittore americano. Così, di primo acchito, sembrerebbe una scopiazzatura di I passi dell’amore (anche questo prima libro e poi film), solo che gli sciagurati questa volta sono sia lui che lei. Per farla breve, Hazel è una ragazza che ha dovuto affrontare il temibile male del tumore, ai polmoni in questo caso, e dopo averlo sconfitto comincia a frequentare un gruppo di supporto dove incontra Gus, ex giocatore di basket al quale è stata amputata la gamba. Inutile dire che i due si innamorano, e tanto, ma lei tenta di allontanarlo per non farlo soffrire quando sarà il cancro si ripresenterà. E ovviamente, il cancro ritorna. Non so dire se riesca a sconfiggerlo definitivamente e come possano mettersi le cose per i due piccioncini: ho voluto evitare spoiler e anticipazioni per non rovinarmi il finale quando lo vedrò. Voglio lasciarmi sorprendere.

Se fino ad ora vi sembra tutto troppo banale, e avete l’impressione di trovarvi di fronte all’ennesimo film sentimentale per ragazza adolescenti da guardare coi fazzoletti alla mano, di quelli che faceva Anne Hathaway prima di vincere l’Oscar per intenderci, sappiate che forse potreste pure avere ragione, magari è proprio uno di quelli, ma anche uno di quelli che spaccano. Eh già, perché The Fault in Our Stars (questo il titolo originale) è già un successo al box office. Tanto che negli USA, dove è uscito il 6 giugno, ha già incassato ben 48.2 milioni di dollari, praticamente il quadruplo rispetto a quanto è costato (solo 12 milioni), e se contiamo anche i risultati nel resto del mondo dove è già uscito saliamo a quota 65 milioni di dollari in totale. Il che significa che Colpa delle stelle, in meno di 72 ore, è uscito nelle sale, ha scalato le classifiche fino alla vetta e si è girato pure a fare una bella risata in faccia ad Angelina Jolie e all’ex Jerry Maguire. Proprio così: il regno del terrore di Maleficent è durato solo una settimana negli States, così come è durato poco nel film, e intanto non ha ancora superato il record dei 200 milioni di dollari guadagnati in casa, fissato dagli ultimi live action della Disney come Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare e Il grande e potente Oz. Mentre Tom Cruise, col suo Edge of Tomorrow che tanto è piaciuto alla critica, non è riuscito a bissare (almeno per ora) il risultato dello scorso anno con Oblivion. Anche se, non per portare iella, ma pare che quello che ha perso in patria lo sci-fi della Warner lo stia recuperando nei mercati esteri come Cina, Russia e Indonesia. Staremo a vedere.

Tornando al centro del nostro discorso, se volete sapere chi sia la protagonista di Colpa delle stelle, è nientpopodimenoche Shailene Woodley. Che, pare, saremo costretti a incoronare regina del 2014. Dopo il successo di Divergent, l’ex protagonista di La vita segreta di una teenager americana fa sempre più concorrenza alla collega Jennifer Lawrence per il titolo di miglior giovane attrice di Hollywood. Anche se, detto fra noi, la Lawrence è decisamente in testa. Il suo coprotagonista maschile invece è un tale Ansel Elgort, già visto proprio in Divergent, nonché in Lo sguardo di Satana – Carrie. Il regista invece è lo sconosciutissimo trentacinquenne Josh Boone, qui alla sua seconda prova dietro la macchina da presa. E la colonna sonora pure è niente male, con le novelle star della musica Ed Sheeran, Birdy e i OneRepublic, e con un cd che ha già riaggiunto la seconda posizione nella classifica delle vendite negli USA.

Cosa resta da dire? Che speriamo di vedere qualcosa di diverso dai triti e ritriti film d’amore per ragazzine. E che Colpa delle stelle ha fino ad ora tutte le carte in regola per esserlo. Largo ai giovani, dunque.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...