La ragazza di fuoco

In attesa del capitolo conclusivo di Hunger Games, mi sono preparato con una maratona dei film prodotti fino ad ora. Del primo e del terzo ho già parlato, e stavolta tocca al numero due, La ragazza di fuoco. Un ottimo modo per cominciare sarebbe quello di dire che è il migliore che abbiano realizzato, per il momento, e non è una questione di effetti speciali e altre trovate visive.

La parte migliore sta nella storia, in questa speciale edizione della memoria che coinvolge i vincitori delle precedenti edizioni ancora in vita e che riporta i due protagonisti ancora una volta nell’arena, faccia a faccia con la morte. Aumenta la tensione, aumenta l’ansia per agitazioni e tumulti e le conseguenti, violente repressioni. Ma non è tutto. Se questo capitolo raggiunge l’eccellenza il merito maggiore si deve, probabilmente, ai personaggi. Donald Sutherland si fa ancora più spietato, Stanley Tucci sempre più eccentrico, Elizabeth Banks inizia a mostrare il suo lato umano, e su tutti, come sempre, c’è Jennifer Lawrence, una Katniss Everdeen ancora più sfrontata e determinata a liberarsi dall’oppressione. Soprattutto, ognuno di loro diventa più umano, sia che questo voglia dire mostrare le proprie fragilità, sia che significhi cosa si può fare quando si teme per la propria vita. E poi ci sono le new entry del cast, da Jena Malone a Jeffrey Wright, a Sam Claflin, a Philip Seymour Hoffman, rese ancora più appetitose dal fatto che non si capisca da che parte combattono. Pure la questione del triangolo con Liam Hemsworth e Josh Hutcherson comincia coll’acquisire una sua consistenza.

Non c’è nient’altro che potrei dire per convincervi a guardare questo film. Ci sono ottimi interpreti, colpi di scena da mozzare il fiato, momenti drammatici da nodo alla gola e, sì, anche quelle cose che fanno bene agli occhi, come gli insoliti costumi degli abitanti di Capitol City o la nuova arena progettata apposta per questa settantacinquesima, e traumatica, edizione. Soltanto il volto di Jennifer Lawrence nella scena finale vale la pena di correre a vederlo. Non so voi, ma io faccio il tifo per Katniss.

VOTO: 10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...