Hai impegni per venerdì 17?

Dopo aver visto Scream un paio di giorni fa, mi è tornato in mente un film che di Scream è la parodia esplicita e spietata, Shriek – Hai impegni per venerdì 17?, e ovviamente sono andato a recuperarlo, essendo trascorso parecchio tempo dall’ultima che l’ho visto. Uscito nelle sale nel 2000, Shriek trae quasi interamente la sua linfa vitale dalla pellicola del 1996, bersagliandone personaggi, ambientazione, e soprattutto quella curiosa abitudine di far comparire l’assassino in ogni dove senza che nessuno riesca mai ad acciuffarlo. Solo che, a differenza di Scream, non ha un protagonista assoluto, e al posto di Sidney Prescott troviamo una banda di liceali che, insieme agli altri personaggi, sono la rappresentazione di tutti i cliché dei film e telefilm adolescenziali, horror o meno.

Già gli attori provengono (quasi) tutti dagli universi cinematografici e televisivi ben riconoscibili a chi in quegli anni era ragazzino, da Majandra Delfino di Roswell a Tiffani-Amber Thiessen di Beverly Hills, a Danny Strong e Julie Benz di Buffy, e a quegli stessi universi si rivolgono le parodie o semplici citazioni: Venerdì 13, Streghe, Dawson’s Creek, So cosa hai fatto, American Pie, e via dicendo. Probabilmente, proprio per questo motivo finirà nel novero di quei film che, passati quegli anni, non hanno più nulla da dire.

Ricordo però che a me fece ridere molto la prima volta che lo vidi, e la seconda, e la terza anche. Le critiche sono state impietose. Certo, bisogna fare i conti con le solite battute facili sulle flatulenze e con l’abuso di qualche gag ripetuta oltre il dovuto, ma tutto sommato è un film che nella sua voluta stupidità, è in realtà meno stupido di quanto sembri. Perché colpisce i suoi obiettivi nei punti giusti, mettendo in luce le ovvietà e i difetti dei film parodiati, e riuscendo per esempio a trasformare la riuscitissima sequenza iniziale di Scream in un’altra sequenza dove l’effetto comico prende il posto della suspense; e perché l’idea di puntare su cinque o sei personaggi posti sullo stesso piano, le cui storie convergono verso lo stesso punto della trama (guardare per capire), permette di sfruttare appieno tutto il repertorio offerto dai suddetti film per adolescenti. Personalmente, l’ho trovato ricco di trovate divertenti e originali. È vero, non è Scary Movie, ma è comunque uno dei migliori film del genere. O probabilmente lo guarderete e mi verrete a dire che è una boiata pazzesca, pazienza. Ognuno si concede di tanto in tanto la sua scappattella nel filone demenziale, e questa è la mia. Da non dimenticare, poi, che è uno di quei casi in meglio è se lo si guarda con gli amici giusti, di quelli pronti a ridere non solo per, ma anche dell‘assurdità.

VOTO: 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...