Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo

È incredibile come possa cambiare il tuo rapporto con qualcosa che ti è familiare fin da quando eri bambino. Prima, guardando Alice nel Paese delle Meraviglie mi divertivo un mondo. Adesso invece no, penserete voi. No, non è questo che volevo dire. È che prima mi divertivo e basta, mentre ora mi sembra di guardarlo con occhi diversi forse perché ho una maggiore consapevolezza di chi è Alice e di cosa c’è dietro quel personaggio.

Questo sì che è un cartone coi controfiocchi. Era il 1951 e la Disney mise in moto una giostra di invenzioni memorabili e spassosissime ancora oggi che è passato più di mezzo secolo. Sì, lo so, a monte c’era il libro di Lewis Carroll, ma non è la stessa cosa. È molto più difficile di quel che si pensi dare corpo a una fantasia letteraria e renderla immortale. Mentre ne parlo, mi viene in mente che a molti dei miei amici non piace. Forse perché è il più insolito dei classici Disney, quello che più di ogni altro rompe la barriera del canone: non ha una storia d’amore, non c’è neanche un protagonista maschile, è il più surreale dei lungometraggi animati e non ha neppure un vero e proprio cattivo, a meno di non voler considerare tale la Regina di Cuori (ma anche lì comunque niente a che vedere con Ursula e Malefica).

Alice è un vero e proprio viaggio verso l’età adultà attraverso la fantasia, e il bello è che non ho mai visto tanti personaggi e tante immagini memorabili tutti assieme. Avete presente il Bianconiglio in perenne ritardo, il Cappellaio Matto, il Brucaliffo? E Alice che precipita in una tana, il ricevimento a base di the per il non compleanno, la Regina che vuol decapitare tutto e tutti? È raro trovare qualcosa che mantenga nei decenni tutta la sua forza vitale, e la sua capacità di divertire, e che sia pure così acuto e geniale. Non importa se vi piace o no, guardatelo, è un pezzo di storia del cinema di cui non si può fare a meno.

VOTO: 10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...