I gialli che mangiavano banane

Non è difficile comprendere da dove nasca questa mania per i Minions: sono piccoli, sono buffi, sono teneri, e sono divertenti; soprattutto, però, sono strani. Nel senso che sono anomali, insoliti, originali. Quando cinque anni fa uscì Cattivissimo me, erano parte della magia di quel film, anzi, ne erano quasi la metà. Prima o poi doveva arrivare anche il loro momento di gloria, come per ogni spalla che si rispetti. Il problema stava nel capire se e come questi gialli potessero giocare da soli la loro partita.

Praticamente, non è detto che un comprimario sia in grado di gestire la scena in totale autonomia. Il vero dilemma stava nella scelta dei tempi, dei luoghi e delle altre figure da affiancargli. È venuto fuori che i Minions hanno dimostrato di sapersela cavare piuttosto bene; il problema, semmai, è proprio il resto. Il film comincia con i poliglotti mangiabanane alla ricerca di un nuovo capo, e con innumerevoli tentativi andati a male, finché tre coraggiosi avventurieri non si mettono sulle tracce del cattivo più cattivo che possano mai servire.

Da New York a Londra, è nel corso di quel viaggio che qualcosa comincia ad andare storto (per il film, intendo). Già Londra e la regina Elisabetta sono due icone talmente abusate, che non si sa più in che salsa rigirarle per propinarcele in qualche modo. La ricerca del supercattivissimo approda alla fine a un nugolo di figure senza mordente e senza verve, che non rendono giustizia al potenziale comico dei Minions, sicché anche la trama prende una piega, come dire, un po’ insulsa.

Nemmeno i doppiatori sono riusciti a dargli il giusto colore. E dire che stiamo parlando di Luciana Littizzetto e Fabio Fazio, gente che in altre occasioni con il doppiaggio, le imitazioni e le caricature ci ha saputo fare. Sapete chi si salva? Alberto Angela, nel ruolo del narratore, e tutti quei gustosi riferimenti al periodo in questione, da Nixon ai Beatles sulle strisce pedonali, passando per l’allusione alla falsità dell’allunaggio del 1969.

Ah, e ovviamente i Minions.

VOTO: 6

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...