Lo sceicco bianco

In tempi recenti, mi è captato di vedere un paio dei primissimi film di Federico Fellini, Luci del varietà e I vitelloni. Adesso è toccato a Lo sceicco bianco, e temo che a parlarne risulterei ripetitivo (lo so, non è un buon modo di cominciare un articolo sostenere di dire sempre le stesse cose).

Il fatto è che anche Lo sceicco bianco non è ancora il Fellini che noi conosciamo, e che conoscono in tutto il mondo, quello arrivato alla piena maturazione artistica dei suoi più grandi successi, ma ci sono già le impronte del suo marchio di fabbrica. C’è, per esempio, quella sensazione che quanto stia accadendo sullo schermo abbia un che di surreale, che gli stessi personaggi faticano a credere ai loro occhi. C’è la strada di notte coi suoi individui caratteristici, e una simpatia per certi artistucoli o presunti tali.

C’è Alberto Sordi, che a dispetto di quanto pensassi non è il protagonista della storia, anche se svolge un ruolo fondamentale, essendo lo sceicco del titolo. Gli altri interpreti, purtroppo, non riescono a reggere il confronto, e quando Albertone esce di scena, lascia un vuoto che si sente.

Che vi devo dire, la storia dei due sposini separati per un giorno intero da un incalcolabile imprevisto, mentre lui vorrebbe presentarla agli zii ma non sa dove trovarla, e lei si ritrova sul set di un fotoromanzo, fa sorridere. Che poi le musiche sono di Nino Rota, il soggetto di Michelangelo Antonioni, la sceneggiatura di Ennio Flaiano, c’è persino una particina di Giulietta Masina, mica robetta, insomma. Però non si può dire che come commedia sia proprio esilarante, né tantomeno che abbia delle notevoli punte satiriche o di amara riflessione. L’unico motivo per cui si lascia vedere e ricordare è il già citato Alberto Sordi al lavoro con il resto della troupe in costume.

VOTO: 6

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...