Magic Mike XXL, quando anche la noia è doppia

Ci sono alcune persone che a guardarle ti viene da pensare che il destino è stato ingiusto. Che alcuni hanno avuto troppo, e altri troppo poco. È questa la prima cosa che ho pensato quando ho visto i ragazzoni di Magic Mike XXL, coi loro muscoli, i loro fisicacci da spiaggia californiana e il loro seguito di donne che sbavavano dietro. Poi li ho visti all’azione, e ho capito che anche loro, in fondo, hanno ricevuto in dotazione quel qualcosa in meno. Se questa fosse una classifica dei personaggi più insensati e più futili del cinema degli ultimi anni, allora dovrei quanto meno prenderli in considerazione.

Non è l’invidia a parlare, ma il mio senso critico. Per esempio, di quello ne ho avuto quanto basta per capire che Channing Tatum, Joe Manganiello, Matt Bomer e Adam Rodriguez, in questo film, non hanno nulla da dire. È tutto il film che non ha nulla da dire. Ok, io sarò anche un po’ invidioso degli interpreti, ma i loro alter ego nella finzione non ha un briciolo di spessore.

La seconda cosa che ho pensato, è che per vedere Magic Mike XXL ci vorrebbe un premio alla pazienza. E ce ne vuole per arrivare fino alla fine. Già il primo non aveva un granché su cui reggersi, ma almeno lì gli sceneggiatori si erano sforzati un minimo per costruire un accenno di trama. Qui invece Matthew McConaughey ha abbandonato la nave, Steven Soderbergh ha ceduto la regia a Gregory Jacobs (ma è rimasto al montaggio e alla fotografia), e la trama è pressoché inesistente. Per tutto il tempo non si vede altro che questi giovani impegnati nei loro numeri di striptease che rasentano il coito e pure un po’ l’assurdità. L’aggiunta di Jada Pinkett Smith, Elizabeth Banks e Andie MacDowell è soltanto il pretesto per altri spogliarelli, o altre assurdità.

Vorrei dirvi di più, ma tant’è. Non succede altro. Non so se il pubblico femminile abbia gradito, ma sono convinto che anche le donne a un certo punto si saranno stancate. Solo quelle che si vedono nel film erano visibilmente soddisfatte, sempre lì a buttare dollari e dollari su quei corpi ignudi, cose che succedono solo in un film americano, appunto.

Volete sapere come finisce? Che i nostri eroi, dopo il loro numero, se ne vanno a fare una passeggiata. Così. Non vi ho spoilerato nulla, perché nulla succede.

Ah, non ho menzionato Kevin Nash, perché pur essendo sempre presente parla ben poco. Ma da uno che si chiama Tarzan, comunque non mi aspetterei molto.

VOTO: 2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...