Never Been Kissed

I ragazzi che ci tormentano al liceo, poi speriamo di non incontrarli mai più. E se proprio dovessimo incontrarli, ci auguriamo che siano cresciuti. La verità, però, è che chi è stronzo al liceo poi ci rimane per tutta la vita. È quello che un giovanissimo e a suo modo saggio professore di letteratura afferma in Mai stata baciata, una commedia che ho visto molto tempo fa, e che ho faticato a rivedere, pur avendone desiderio da un bel pezzo.

it-s-been-16-years-since-never-been-kissed-and-drew-barrymore-certainly-isn-t-josie-gros-639023Mai stata baciata non lo troverete tra i capolavori del cinema comico. Nessun critico se ne ricorderà tra qualche anno, probabilmente nemmeno noi spettatori. È vero, un capolavoro non è, soprattutto per via di quel finale sdolcinato e a dir poco prevedibile, che finisce per travolgere con sé alcuni personaggi, come quelli di Michael Vartan e Leelee Sobieski.

Però ci si fa poco caso, considerando che dalla commedia ci si aspetta comunque il lieto fine, che sia costruito per benino oppure no. Quel mi ha impressionato più di qualunque altra cosa, al punto tale da non averne dimenticato quasi nulla in tutti questi anni, è che Mai stata baciata è una commedia crudele. E questo nonostante gli inserti comici disseminati qua e là, di cui si riesce senz’altro a ridere.

Ma son risate amare, dopotutto, perlomeno per chi si riconosce nell’oggetto dello scherno degli stronzi di cui sopra.

topshopDrew Barrymore, per la sua fisicità ingombrante e impacciata, oltre che per una bellezza non propriamente spiccata, rappresenta la scelta più azzeccata per interpretare una giornalista sulla via del successo a cui viene affidata una particolarissima inchiesta: ritornare al liceo sotto mentite spoglie per raccontare la vita dei liceali di oggi, e se magari ci scappa pure lo scoop tanto meglio.

I suoi goffi tentativi di integrarsi tra gli adolescenti – riusciti soltanto grazie all’intervento salvifico di un fratello perennemente bambinone, che qui ha il volto di David Arquette – sono tristi e divertenti insieme, perché della goffaggine si può anche ridere, del bullismo un po’ meno.

Varcare la soglia del liceo significa per Drew ricordarsi di chi era l’altra se stessa, quella adolescente, sfigata, sola e pure bruttina, ed è lì che cominciano i guai. Quando la scuola è ormai finita da un pezzo, riusciamo ad illuderci che tutto quel che eravamo allora lo abbiamo lasciato lì.

maxresdefault2

Mai stata baciata ti fa ricordare che forse la paura che le tue insicurezze ti abbiamo seguito è reale, perché quelle insicurezze sono ancora tutte qui, e quegli stronzi – tra cui una diciottenne Jessica Alba e un James Franco in versione cameo – non sarai in grado di affrontarli neanche oggi, e quegli anni ti hanno condizionato più di quanto tu voglia ammettere.

Forse ho provato troppa pietà per la povera Drew Barrymore e l’ho fatta più seria di quanto non sia, quando gli intenti di una commedia vanno evidentemente in un’altra direzione. D’altronde la presenza (che avevo rimosso) di John C. Reilly e Molly Shannon risponde a un’esigenza di comicità a cui tentano di sopperire.

Senza dubbio Mai stata baciata riesce a catturare alcuni dei momenti in cui i ragazzi in odore di maturità anagrafica sanno essere cattivissimi – e la cui efficacia non è sminuita dal fatto che siano connessi alla vita scolastica in american style – e per quanto si ritrovino sicuramente dei ritratti migliori, qui hanno il pregio di essere mitigati dall’ironia. O dal più perfido sarcasmo.

VOTO: 7

 never_been_kissed_ferris_wheel_ride

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...