In mezzo scorre il fiume

Tanto spesso fratelli e sorelle che sono cresciuti sotto lo stesso tetto e con la medesima educazione vengon su in modo simile, ma in un certo senso anche diverso. Norman e Paul, per esempio, sono due fratelli cresciuti nello stato del Montana, accomunati dalla passione per la pesca, che forse è la manifestazione più evidente di un legame mai sopito con la propria terra, e che li accompagna dall’infanzia fino all’età adulta.

Eppure Norman è, tra i due, quello che ha messo la testa a posto, avviato verso una rispettabile carriera universitaria e col desiderio di costruirsi una famiglia. Paul, al contrario, spreca tutto ciò che guadagna nei suo vizi pericolosi e duri a morire, e di raddrizzarsi non ne vorrà mai sapere.

a-river-runs-through-it

A tenerli uniti, per tutta la vita, persino al di là della vita stessa, è il fiume dove pescavano da bambini e dove hanno continuato a pescare da ragazzi cresciuti, quando la pesca rappresentava poco più che un pretesto. Quel fiume che passa attraverso le loro esistenze e le unisce cancellando le distanze geografiche tra i paesi.

In mezzo scorre è il fiume è una storia – prima letteraria e poi cinematografica – di amore fraterno, ancor più che di crescita individuale e familiare. Nel film, si avvicendano diverse generazioni di talenti, dai genitori impersonati da Tom Skerritt e Brenda Blethyn, ad un Joseph Gordon-Levitt alla sua prima apparizione, passando per l’astro nascente Brad Pitt, forse il migliore di tutti, in una delle sue più riuscite performance. Non da ultimo, il A River Runs Through It starring Craig Sheffer and Brad Pitt.protagonista Craig Sheffer, la cui carriera non è mai esplosa veramente.

Robert Redford, alla sua terza prova da regista, sceglie di raccontare il romanzo di Norman Maclean tenendo le tensioni latenti lontano dallo schermo. I dissapori tra il fratello minore Paul e la parte malfamata della comunità locale, i contrasti tra la rigida educazione paterna e la sua indole scalmanata non esplodono mai, ma si intuisce ugualmente che qualcosa sta per accadere, che qualcosa accadrà di certo.

A prescindere dal romanzo, la versione cinematografica segue dunque una linea accomodante e priva di emozioni violente, che non per questo non è in grado di commuovere, specialmente grazie al racconto del protagonista – ormai anziano – che tiene tutto insieme e guarda alla sua vita già passata. E quando, alla fine, si capisce in che modo quelle tensioni dovevano scoppiare, è lì che il film raggiunge il suo punto più alto.

VOTO: 8

river-runs-style-gear-patrol-lead-full

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...