Il medico di campagna

il-medico-di-campagnaIn un’epoca in cui i piccoli centri si svuotano, e i paesini di campagna sembrano appartenere ormai a un passato mitico, di cui nessuno si occupa più, anche la figura del medico di campagna sembra destinata ad ammantarsi di un’aura romanzesca, quasi leggendaria. Perlomeno agli occhi di chi, in quei paesi, ci vive ancora. Così è per Jean-Pierre, membro di una categoria che si assottiglia giorno dopo giorno.

Jean-Pierre è da tanto, troppo tempo l’unico medico della sua cittadina. Un medico generico, ma destinato a curare ogni sorta di malanno, a farsi carico del benessere fisico (e non solo) della comunità che ne ha fatto una figura sociale quantomai indispensabile. È un paese, questo, in cui non esistono centri specializzati, i ritardi mentali non sono adeguatamente seguiti, e un medico dev’essere al contempo amico, confidente, guida e sostegno per i suoi pazienti.

Cosa accade, dunque, quando è il medico ad ammalarsi, e per giunta di un male che apparentemente non può essere curato? Il medico di campagna segue con approccio distaccato, ma non insensibile, le vicende di Jean-Pierre e di quel piccolo paese, dalla scoperta della malattia all’arrivo di una nuova dottoressa che dovrà alleggerire il suo carico di lavoro e introdurlo a una nuova fase della sua vita.

Il medico di campagnaNon ci sono forzature nell’occhio di chi guarda i due dottori intenti al loro lavoro quotidiano, lei che si appresta a diventare parte integrante della comunità e lui che impara la presenza preziosa di chi è pronto ad aiutarci nel momento del bisogno. L’occhio è quello di Thomas Lilti, medico prima ancora che regista, che sa come regalare un po’ di leggerezza senza appesantire un racconto che non deve necessariamente muovere alle lacrime. La preparazione di François Cluzet e Marianne Denincourt nel ruolo dei due dottori si vede tutta, ed assistere all’iniziale rivalità tra i due, prima che imparino a conoscersi a vicenda, rende evidente come i due attori fossero adatti per la parte.

VOTO: 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...