I film più belli del 2018

I film più belli del 2018

Ci risiamo. In concomitanza con gli Oscar, mi ritrovo anche quest’anno a scrivere dei film del 2018 che mi sono piaciuti di più. Con tanti bei film destinati a rimanere fuori da quest’elenco, come del resto tanti ne sono rimasti fuori dagli Oscar (ma di questo parlerò tra qualche giorno). E tanti altri, invece, li scartiamo deliberatamente, perché involontariamente brutti: nel senso che ci hanno provato a fare del loro meglio, ma son venuti male comunque, oppure pensavano che bastasse avere una mole di nomi famosi nel cast per ottenere cinque stelle nelle recensioni. Ad ogni modo, qui di seguito la mia selezione, quanto mai ardua visto che quest’anno ho visto più film di quelli precedenti – o almeno così mi sembra. Dovrei iniziare a tenere il conto. I vincitori, ovviamente, in neretto.

null

MIGLIOR SCENA:
A Star Is Born. Ally sale sul palco per la prima volta insieme a Jackson, ed è subito Shallow. Funziona tutto così alla meraviglia – la canzone bellissima, il pubblico vero del Coachella, la sintonia tra i due – che gli si perdonano alcune incongruenze nella trama e ci si emoziona tanto. Lacrimevole.

Annientamento. Natalie Portman è accerchiata e soggiogata dal suo neonato clone e i due ingaggiano una lotta da cui non si sa chi ne uscirà vivo. Ansiogeno.

Avengers: Infinity War. L’inaspettato e shoccante finale che nessuno al mondo avrebbe potuto prevedere, e da cui dipendono le sorti dei supereroi Marvel, degli spettatori, dell’umanità intera. Apocalittico.

Cold War. Zula è ubriaca, appoggiata al bancone di un bar, si lascia trasportare dalla musica e comincia a ballare, prima in mezzo alla pista e poi sul bancone stesso. Ed è così coinvolgente che sembra naturale che la macchina da presa voglia seguirla. Ammaliante.

First Man – Il primo uomo. Quando Neil Armstrong arriva sulla luna, nel silenzio cosmico totale riesce soltanto a sentire il suo dolore per la perdita della figlia, e lì, nel vuoto, decide di lasciarla andare. Oltre che tecnicamente perfetta, è una scena da strappare le lacrime anche ai più duri. Intensa.

Green Book. Appena usciti dal carcere,  i due protagonisti sono in macchina, sotto la pioggia, e Don esce dall’auto arrabbiato: è qui che dice a Tony che non sente di appartenere alla comunità dei neri, e naturalmente non è neanche bianco. Non sa chi è. Forse non sarà il miglior momento del film, ma sicuramente è quello che ce ne restituisce il senso. Autentico.

Hereditary – Le radici del male. Chiunque abbia visto questo film ricorderà benissimo la scena in cui il fratello maggiore è alla guida mentre sul sedile posteriore la sorella sta avendo uno shock anafilattico, sporge la testa fuori dal finestrino e… zac. Non c’è bisogno di dire altro. Che poi, io mi aspettavo che la protagonista fosse la bambina, e invece. Traumatizzante.

La ballata di Buster Scruggs. Il momento in cui James Franco sta per essere impiccato è di un’avvenenza visiva così dirompente da sembrare un’opera d’arte. L’albero, i cavalli, persino la polvere è bellissima. Incantevole.

La favorita. Scegliere un solo momento in un film che è stupendo dall’inizio alla fine non è roba da poco. Scelgo il finale, quando Emma Stone si rivela in tutta la sua natura cinica e spietata, e Olivia Colman comprende finalmente l’irreparabile. E l’una e l’altra sono intrappolate in una gabbia senza via di fuga. Perverso.

Roma. Cleo è in un negozio per comprare una culla quando d’improvviso nelle strade esplode una rivolta. Non è soltanto la sorpresa di scoprire che tra i facinorosi c’è il suo ex fidanzato, o l’imprevisto rappresentato dal fatto che le si rompono le acque proprio in quel momento, ma soprattutto il lento movimento di macchina e il modo in cui ci rivela le cose un tanto alla volta. Sorprendente.

Suspiria. Susie danza davanti al resto della compagnia, e in un’altra stanza i suoi movimenti causano fratture, deformazioni e orrori indescrivibili a Olga. Alla fine, il suo corpo è talmente deturpato da essere irriconoscibili. Macabro.

wes-anderson

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE:
L’isola dei cani
Ralph Spacca Internet
Spider-Man – Un nuovo universo

MIGLIOR FILM COMMEDIA:
Eighth Grade
Green Book
La favorita
Metti la nonna in freezer
Vice – L’uomo nell’ombra

MIGLIOR FILM DRAMMATICO:
Ben Is Back
BlacKkKlansman
Copia originale
Euforia
Tully

euforia

MIGLIOR FILM ITALIANO:
Euforia
Lazzaro felice
Metti la nonna in freezer
Sulla mia pelle
Troppa grazia

MIGLIOR FILM HORROR O SCI-FI:
A Quiet Place
Annientamento
Apostolo
Hereditary – Le radici del male
Suspiria

122624952-b06ed85e-b555-4f23-98ee-4d4d7923852c

MIGLIOR FILM ACTION O FANTASY:
Ant-Man and the Wasp
Avengers: Infinity War
Black Panther
Deadpool 2

MIGLIOR COLONNA SONORA:
A Star Is Born
Black Panther
First Man – Il primo uomo
L’isola dei cani
Se la strada potesse parlare
Tully

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE:
Justin Hurwitz – Quarantine (First Man – Il primo uomo)
Kendrick Lamar & SZA – All the Stars (Black Panther)
Lady Gaga & Bradley Cooper – Shallow (A Star Is Born)
Liam Payne & Rita Ora – For You (Cinquanta sfumature di rosso)
Post Malone and Swae Lee – Sunflower (Spider-Man – Un nuovo universo)

ben-is-back-e1539272426948

MIGLIOR RIVELAZIONE:
Alex Wolff (Hereditary – Le radici del male)
Chiara Stella Riccio (Tito e gli alieni)
Elsie Fisher (Eighth Grade)
John David Washington (BlackKklansman)
Lady Gaga (A Star Is Born)
Letitia Wright (Black Panther)
Marcello Fonte (Dogman)
Yalitza Aparicio (Roma)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA:
Edoardo Pesce (Dogman)
Mahershala Ali (Green Book)
Richard E. Grant (Copia originale)
Sam Rockwell (Vice – L’uomo nell’ombra)
Steve Carell (Vice – L’uomo nell’ombra)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA:
Amy Adams (Vice – L’uomo nell’ombra)
Anne Hathaway (Ocean’s 8)
Nicole Kidman (Boy Erased – Vite cancellate)
Tilda Swinton (Suspiria)
Valentina Cervi (Euforia)

175259436-bf5ff31c-758e-4bc1-b609-e85e7cef89c7

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA:
Alessandro Borghi (Sulla mia pelle)
Bradley Cooper (A Star Is Born)
Christian Bale (Vice – L’uomo nell’ombra)
Marcello Fonte (Dogman)
Rami Malek (Bohemian Rhapsody)
Viggo Mortensen (Green Book)

E menzione d’onore per Lucas Hedges, che è stato strepitoso sia in Ben Is Back che in Boy Erased – Vite cancellate.

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA:
Emma Stone (La favorita)
Glenn Close (The Wife)
Joanna Kulig (Cold War)
Melissa McCarthy (Copia originale)
Olivia Colman (La favorita)
Rachel Weisz (La favorita)

MIGLIOR FILM:
01. La favorita
02. Avengers: Infinity War
03. Ben Is Back
04. Green Book
05. Black Panther
06. Vice – L’uomo nell’ombra
07. L’isola dei cani
08. Copia originale
09. Hereditary – Le radici del male
10. BlackKklansman

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: